I NOSTRI AMICI

Grazie a chi ha dato una mano, alla Ford Autostar, alla Aqae, alla EW, alla Profibase, al Comune di Chieti, alla Provincia di Pescara, alla UISP regionale e alla Travaglini trasporti.

RUGGITO BRASILIA: E' SERIE B!!!

ASD BRASILIA CALCIO DA TAVOLO

ASD BRASILIA CALCIO DA TAVOLO
TEAM 2010/2011

In diretta su Line@sport

martedì 28 dicembre 2010

“Primi calci in punta di ... dito”











MANOPPELLO - Si è svolto a Manoppello presso il Centro Ricreativo Pensionati di Manoppello in occasione del “Natale al Parco Arabona”, martedì 28 dicembre dalle ore 18:00 il Torneo promozionale per principianti “Primi calci in punta di ... dito”, per lo più bambini che sono accorsi in massa a cimentarsi nel gioco del calcio da tavolo, Subbuteo. Alla fine sono in 25 a darsi battaglia tra i campi di gioco sotto la guida dei ragazzi dell’ASD Brasilia Calcio da Tavolo che danno loro indicazioni e spiegazioni. Arriva in finale il forte Pozzoli L che vince il torneo e l’indomito Bruni. I finalisti riescono ad avere la meglio su Sandu, Di Giovanni, Corrado, Cavallo, Nepa, Sbaraglia, Dogali e i cugini Toracchio. Bravi e sfortunati anche Pio Iezzi, Di Ludovico, D’Attilio, Radica e Pozzoli S. che riescono ad animare le partite che si risolvono all’ultimo minuto.
- Bella manifestazione che rientra nel nostro progetto “Subbuteo: Sport, sostegno umanitario e benessere”, riuscita pienamente dove i ragazzi si sono divertiti – afferma il presidente della ASD Brasilia Fedele – Tutto questo è stato reso possibile grazie all’aiuto della Aqae Wellness Technology, del Comune di Manoppello, delle Scuole, dei dirigenti della ASD volley femminile e grazie alla disponibilità del Centro Ricreativo Pensionati e del promotore Mauro De Acetis”.

giovedì 23 dicembre 2010

Primi calci in punta di … dito a Manoppello








Torneo per principianti e giornata didattico-ricreativa per bambini, con la presentazione di attività integrative scolastiche previste nei P.O.F. di ogni anno scolastico

Manoppello, 28 dicembre 2010 ore 18:00, presso il Parco Arabona

In collaborazione con la ASD Brasilia Calcio da Tavolo Subbuteo e le Scuole del Comune di Manoppello

PARTECIPAZIONE GRATUITA (MINIMO OTTO ANNI)

Info 3471808058 - 3284376925


LA PASSIONE A… PUNTA DI DITO, IN ALTERNATIVA ALLA PLAYSTATION

VILLA OLIVETI - A volte, davvero basta la parola. Subbuteo. Un mito, per chi oggi ha quarant' anni. Una piacevole scoperta, per quelli che sono arrivati appena a quindici e sono già stanchi della fredda perfezione stilizzata della PlayStation. Vuoi mettere l' ebbrezza di toccare, manipolare e accudire - lucidandone la base e incollandone alla stessa le gambe spezzate dall' ennesima caduta dal tavolo - i tuoi giocatori in miniatura, muovendoli in campo secondo gli schemi partoriti dalla tua fervida fantasia di allenatore, con le surreali acrobazie dei campioni riprodotti al computer? Della soddisfazione del gol su punizione con colpo sotto a scavalcare la barriera, del tocco a effetto, il cosiddetto "girello", con la miniatura che aggira quella avversaria e va a prendere la palla nell' angolo nascosto del campo? E del tifo riprodotto con la gola, delle recinzioni intorno al campo fatte a mano con i colori della squadra del cuore... Sì, altro che PlayStation. Il Subbuteo è emozione, abilità, adrenalina. È il gioco di tre generazioni di adolescenti e di quelli che oggi hanno 40 anni e provano fitte di nostalgia quando ripensano a quella curiosa fusione tra football, biliardo e scacchi che è il calcio a punta di dito, nato negli Anni 20 come passatempo dei marinai inglesi e diventato famoso tra il 1949, brevettato dall' ornitologo Peter Adolph. Vittima dei videogiochi, era passato di moda; oggi è un hobby in crescita, che conta decine di club in tutto il Mondo e tornei individuali e a squadre (partite su quattro campi, stile tennis). Giocatori di calcio alti appena quattro centimetri da muovere con un colpo a punta di dita che si scrollano di dosso la polvere, escono da cantine e solai, per tornare a prendere vita nel gioco del secolo scorso che più ha appassionato gli amanti del pallone. Nell’era dei videogiochi e dei virtual games via Internet, infatti, è tornato a spopolare in città il Subbuteo. Non sono però solo i nostalgici della mitica scatola che hanno iniziato a giocare quando avevano dodici anni senza mai abbandonare la passione. Quelli delle interminabili partite durante le “notti magiche” alla ricerca del goal. Anche tanti giovanissimi abruzzesi stanno riscoprendo il piacere di colorare piccole squadre in miniatura per sfidarsi a suon di falli, possesso di palla e punizioni come nel gioco vero. Anche se a dire il vero forse non lo hanno mai abbandonato! Se in Abruzzo del resto la passione che coniuga pallone e collezionismo sta riprendendo terreno è merito anche dell’ ASD Brasilia Calcio Tavolo, fondato a gennaio 2007 dopo due anni di buio per il calcio da tavolo abruzzese, da un gruppo di nostalgici dalle ceneri dei Club SC Chieti Calcio Tavolo e Sc Adriatico Pescara, ad opera di Simone Di Pierro. Per molti il Subbuteo, nome dato dal suo creatore inglese ispirandosi al nome d’un falco, è un mondo sconosciuto. O tutti gli altri bambini, passata l’infanzia, hanno dimenticato tutto, o, con ogni probabilità, non hanno mai approfondito niente di queste mezze lune plastificate, dei loro valzer calcistici, delle mille accuratezze che contraddistinguono gli sport di nicchia. Qui c’è chi l’indice lo allena sul serio, e non per inviare un sms.

Gioco e filosofia del riciclo, di una volta

La corsa delle biglie dei ciclisti, basterebbe un paragone coi parenti poveri delle biglie, i tappi a corona (tappi di bottiglie di birra o di acqua minerale, che si tolgono con l'apribottiglie anzichè col cavatappi): c'è il calciotappo (parente del Subbuteo), e al calciotappo cosa c'è! Chi sostiene che fra i giochi di biglie, biglie di terracotta, un tempo numerosi (sul mucchio, l'inseguimento con cinque varianti, biglia al bersaglio, biglia al cerchio, fuori la biglia, biglia a bocce, nove buche, il ponte, la raccolta delle prugne eccetera), sopravvive solo quello del circuito, potrebbe a buon diritto ritenere che tale fenomeno sia correlato al successo delle biglia di plastica con immagini di ciclisti incorporate: la biglia, qualsiasi biglia, anche di terracotta, non sarebbe più vista come una piccola boccia, un proiettile e simili, bensì come un corridore ciclista. Se questo fosse vero, staremmo facendo della biglia di plastica il massimo elogio. Parliamo dunque, per finire, del ciclotappo. Il tiro di pollice è stato portato sulle spiagge da giocatori di biglie di "estrazione stradale" ossia di bassa estrazione sociale; gente "abituata a giocare con biglie (di terracotta o di metallo o) di vetro con o con tappi e tollini, giocatori perlopiù di professione, avidi di guadagno, rissosi, incuranti della bellezza del gesto, incapaci di progettare piste innovative, insensibili alla bellezza del morbido fluire della biglia di plastica sulla pista di sabbia.



lunedì 20 dicembre 2010

XIV ° Memorial Luciano Novembrini: “Subbuteo: Sport, sostegno umanitario e benessere in Abruzzo”







CHIETI - Il Torneo satellite nazionale, XIV ° Memorial Luciano Novembrini che si è svolto presso la palestra della Scuola Sant’Andrea di Chieti, come al solito è stato un successone. Vince secondo i pronostici il torneo Open, Severino Gara del CCT Roma in una finale frizzante contro Andrea Capelli, dell’ASD Brasilia Calcio da Tavolo Subbuteo di Chieti, che fa gli onori di casa. Partecipano alla annuale manifestazione una cinquantina di atleti provenienti da Urbino, Roma, Foggia, Ascoli, Macerata, Termoli, oltre a Pescara e Chieti. Per gli Under 12 vince Jessie Monticelli, mentre l’Under 15 se lo aggiudica il fratello Eddy Monticelli. Gran bella manifestazione di Sport, in sinergia con il Comune di Chieti, la direzione della Scuola e le attività commerciali locali che danno una mano a questa ASD locale, ricordiamo l’unica in regione che da quest’anno con l’aiuto della Provincia di Pescara sta portando avanti un ambizioso progetto di “Subbuteo: Sport, sostegno umanitario e benessere in Abruzzo” in collaborazione con la Concessionaria Ford Autostar di Pescara e la Aqae Wellness tecnologie del benessere. Commovente la commemorazione del caro amico di sempre Luciano Novembrini, al cui ricordo è legata la manifestazione. Alla famiglia è stata donata una targa ricordo in segno di affetto. Il prossimo appuntamento il 28 dicembre al Parco Arabona, presso il circolo degli anziani di Manoppello dove si terrà una giornata promozionale per i bambini con partecipazione gratuita, “In punta di dito”, organizzata dalla ASD Brasilia in sinergia con il Comune di Manoppello. Info 3284376925-3471808058.

giovedì 2 dicembre 2010

FISCT World Football Show è la prima fiera internazionale dedicata al calcio







Il gioco che appassiona milioni di giocatori in tutto il mondo nella sua migliore espressione: sabato e domenica i campioni e i club provenienti da tutta Italia si sfideranno nel 33° Torneo di Natale tornei. Negli altri giorni, i club si dedicheranno invece alla promozione del Calcio Tavolo con esibizioni, iniziative riservate agli appassionati e distribuzione di gadget. FISCTWorld Football Show è la prima fiera internazionale dedicata al calcio: uno spazio vivo, un "villaggiointerattivo" che mette in campo squadre, istituzionifederali, aziende che operano nel settore e, naturalmente, itifosi. Tutti ugualmente protagonisti di una manifestazionedal format innovativo che unisce offerta fieristica, areetematiche, spettacoli e tornei.Nei cinque giorni della manifestazione il pubblico potràpartecipare a tornei, cimentarsi in prove fisiche etecniche, incontrare i propri campioni ma anche parteciparea convegni e assistere ad esibizioni e spettacoli confinalità benefiche.World Football Show ti aspetta dal 9 al 13 dicembre dalle10.00 alle 23.00 presso Pad. 22-24, Fiera Milano - Rho. All’interno della Fiera si disputerà in data 11-12/12/2010 il Super 9 FISCT Lombardia – XXXIII“Torneo di Natale”.Il costo dei biglietti è:12,00€ prezzo intero10,00€ prevendita8,00€ per i ragazzi dai 6 ai 14 anniDa 0 a 6 anni entrata gratuitaInformazioni e prevendite su http://www.worldfootballshow.org/